Su Battileddu, la vittima, protagonista del Carnevale di Lula

Il carnevale tradizionale

Sfilate di carri allegorici ed esibizioni di maschere locali rendono unico il carnevale lulese. Su Battileddu è la maschera tipica, ha un aspetto particolarmente impressionante e trae le sue origini dalle cerimonie sacre legate ai riti Dionisiaci.

Carnevale di Lula

DA VEDERE
Monumenti

Il carnevale lulese

La maschera protagonista del carnevale di Lula è Su Battileddu, la vittima. È vestito di pelli di pecora o montone, ha il volto sporco di fuliggine e di sangue e la testa coperta da un fazzoletto nero femminile, porta un copricapo con corna caprine, bovine o di cervo tra le quali è sistemato uno stomaco di capra ("sa 'entre ortata"). Sul petto porta i "marrazzos" (campanacci), sulla pancia seminascosto dai campanacci porta "su chentu puzone" , uno stomaco di bue pieno di sangue e acqua, che ogni tanto viene bucato per bagnare la terra e fertilizzare i campi.

Galleria fotografica

Storia dell'evento

Riguardo all'origine della maschera molte teorie riportano ai riti dionisiaci, con la rappresentazione della passione e la morte del dio, e più in generale ai riti agrari arcaici di fecondazione della terra con il sangue.
La maschera del Battileddu, abbandonata nella prima metà del Novecento, forse a causa della miseria e dei lutti provocati alla guerra, cadde nell'oblio. È stata riproposta nel 2001, in un clima teso alla valorizzazione delle antiche maschere sarde e di spiccato interesse scientifico e antropologico verso la maschera di Lula.

Contatti

Duasor DuosCoros Onlus Società Cooperativa Sociale
via G. Matteotti 29, Lula
tel. 328 8134402

Gruppo Spontaneo Sos Cumpanzos de su Battileddu
via Matteotti 29, Lula
tel. 328 8134402